Il blog dell'Affresco | I COLORI DELL’AUTUNNO IN UN AFFRESCO
972
single,single-post,postid-972,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.1.2,it

I COLORI DELL’AUTUNNO IN UN AFFRESCO

Un affresco firmato Mariani ispirato a "Venere consola Amore" Boucher (1703-1770)

13 set I COLORI DELL’AUTUNNO IN UN AFFRESCO

Settembre, tempo di vendemmia e uva, tempo di giornate che si accorciano e di dolce malinconia.
Dopo il sole dell’estate ecco che arrivano gli affascinanti colori dell’autunno, il profumo fresco della sera, le ombre che si allungano.
Il fascino di certi periodi dell’anno, da sempre, ispira molti pittori e artisti e li porta a raccontare, attraverso l’arte, attimi irripetibili, che emozionano a ogni sguardo.

Un affresco firmato Mariani ispirato a "Venere consola Amore" Boucher (1703-1770)

Un affresco firmato Mariani ispirato a "Venere consola Amore" Boucher (1703-1770)

In un paesaggio dai colori autunnali è raffigurata la Venere di Boucher (1703-1770), mentre consola Amore. Un affresco particolarmente suggestivo che proprio nella raffinata armonia delle tonalità esprime un messaggio molto intenso e commovente. Questo quadro fu ordinato a Boucher da Madame de Pompadour per sistemarlo a Versailles o Bellevue. Il soggetto del quadro è, come si vede, una sensuale venere, ma per il viso aveva posato la stessa Madame de Pompadour.

Le dolci emozioni delle "Ninfee" di C. Monet (1840-1926)

Le dolci emozioni delle "Ninfee" di C. Monet (1840-1926)

Un forte senso di nostalgia e commozione lo suggerisce, di certo, anche il famosissimo paesaggio di Monet, Le Ninfee, dove i colori dell’acqua, la pennellata morbida e infinita, la sensazione di un tempo senza tempo, ci lascia con poche parole e moltissime suggestioni. Monet diceva delle sue ninfee: Nell’aria ritrovo un colore che avevo scoperto ieri e lo abbozzo su una delle tele: immediatamente il dipinto mi viene dato, e io cerco di fissarlo il più svelto possibile, in modo definitivo; ma di solito scompare quasi subito per lasciare il posto a un colore diverso, già registrato giorni prima in un’altra tela che mi viene messa davanti immediatamente. E si continua così per tutta la giornata”.
Oltre ai paesaggi alcuni soggetti come le nature morte spesso ci suggeriscono alcuni precisi momenti dell’anno.

Una splendida natura morta con frutta e astice in un affresco che si ispira all'opera di Jan Davidsz De Heem (sec. XVII)

Una splendida natura morta con frutta e astice in un affresco che si ispira all'opera di Jan Davidsz De Heem (sec. XVII)

Nello splendido affresco che si rifà al dipinto di Jan Davidsz De Heem (1606-1683) – tra i massimi protagonisti della seconda generazione dei pittori naturalistici fiamminghi – troviamo alcuni simboli dell’autunno, come l’uva, il vino, le foglie di castagno, uniti a sapori di mare come l’astice e la conchiglia.
Particolarmente appropriato ai giorni di settembre è quest’ultimo affresco, un classico medievale che raffigura il momento della vendemmia.
M.Z.

Settembre, tempo di vendemmia in un affresco firmato Mariani

Settembre, tempo di vendemmia in un affresco firmato Mariani

No Comments

Post A Comment