Il blog dell'Affresco | UN AFFRESCO IN ASCENSORE? SI PUO’
546
single,single-post,postid-546,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.1.2,it

UN AFFRESCO IN ASCENSORE? SI PUO’

Gli interni affrescati di un ascensore realizzati da Mariani Affreschi

26 mar UN AFFRESCO IN ASCENSORE? SI PUO’

Spesso si pensa all’affresco come un semplice quadro, ma in realtà le applicazioni di questa tecnica pittorica sono davvero molteplici.
Basta guardare lo splendido ascensore realizzato in un’antica cascina nella provincia  bresciana. Si tratta di un esempio interessante della versatilità dell’affresco, utilizzabile anche come rivestimento decorativo di qualsiasi elemento, dai soffitti agli interni di una doccia. Per approfondire questa particolare applicazione ho fatto due chiacchiere con Alberto Mariani, titolare insieme a Laura e Alessandro di Mariani Affreschi.

Gli interni affrescati di un ascensore realizzati da Mariani Affreschi
Gli interni affrescati di un ascensore realizzati da Mariani Affreschi

Quali difficoltà si incontrano quando si fa un affresco in un ascensore?
La cosa più complessa è individuare un tema (e dei colori) che si adatti a uno spazio angusto e che soprattutto ne valorizzino l’atmosfera. La scelta di un tema decorativo è stata fatta proprio con l’intento di donare all’ambiente una cornice leggera.
L’esigua distanza tra l’osservatore e l’affresco impone scelte artistiche molto ponderate.

Quali scelte sono state fatte per questo affresco?
Abbiamo utilizzato uno sfondo chiaro, proprio per alleggerire il contesto. Il decoro policromatico, ricco di dettagli, ha dato il tocco di classe al rivestimento della cabina. L’osservatore è catturato dai mille preziosi dettagli, ma non si sente “schiacciato” dall’opera, anzi, viene catturato dalla bellezza e dall’armonia, sentendosi a suo agio anche in un metro quadro di spazio.

E dal punto di vista tecnico?
Ci vuole una particolare attenzione soprattutto durante la fase progettuale. È  fondamentale fare un rilievo preciso delle parti componibili e realizzare vari affreschi, da incollare poi sulle lastre della cabina facendo ben combaciare gli spazi in “luce”. Direi che questo passaggio non richiede l’opera di un’artista, ma di un bravo tecnico scrupoloso e preciso nelle misure e nel rispetto del contesto.

Un particolare dei decori: la scelta di un tema leggero e raffinato si adatta allo spazio dell'ascensore
Un particolare dei decori: la scelta di un tema leggero e raffinato si adatta allo spazio dell’ascensore

Quindi un affresco è molto più di un quadro?
Le applicazioni dell’affresco sono numerosissime nel campo del “rivestimento”.
Contrariamente a quanto si pensa, l’affresco è molto resistente e la manutenzione di un ascensore affrescato è semplicissima: basta pulirlo con acqua e straccio come qualsiasi altro materiale.

Cosa rende resistente l’affresco?
L’affresco Mariani è sempre uno strappo d’affresco autentico, ciò significa che i colori si sono “calcificati” (tecnicamente “carbonati”) nell’intonaco e quindi non sono più solubili. Né acqua, né umidità possono rovinarli. L’effetto della luce e di altri agenti è ridottissima in confronto a qualsiasi altra tecnica pittorica.

La raffinatezza dell'affresco dona all'ambiente un'atmosfera nuova e amplia le dimensioni

La raffinatezza dell'affresco dona all'ambiente un'atmosfera nuova e amplia le dimensioni

4 Comments
  • musso ed.
    Posted at 15:28h, 30 marzo

    Sono stupende, e vorrei in catalogo cartaceo per scegliere di farlo anche in casa nostra, ovviamente non in ascensore ma sui soffitti o parete

  • Giacomo Cai
    Posted at 18:09h, 30 marzo

    oltre ad essere una soluzione originale è sicuramente una soluzione da imitare.
    Ambientazione stupenda ed elegante, non confrontabile con le soluzioni tradizionali che prevedono rivestimenti in pelle o altro.

    Come al solito la ditta Mariani è sempre un passo avanti

  • AFIF DEMACHKIE
    Posted at 18:58h, 01 aprile

    ITALIANI………………..

    SIETE ‘ARTISTI’ NATI

    L’ITALIA………………..

    IL ‘BOUQUET’ DEL MONDO.

  • CATTANI PIER PAOLO
    Posted at 08:32h, 07 aprile

    Veramente stupendo e brillante idea. L’ascensore sembra così un’ampia stanza dove soggiornare e conversare in tutto relax. Un piccolo gioiello.

Post A Comment